INTENZIONI PER IL SANTO ROSARIO

 

 

Primo mistero gaudioso:

La Vergine Maria dice di sì all’angelo. Desideriamo offrire la recita di questa decina del rosario affinché le mamme chiamate alla maternità, abbiano a rispondere sempre di sì ai disegni del Signore.

Che nessuna difficoltà di ordine economico, sanitario o di semplice comodità le induca all’aborto; che ogni concepimento sia portato a termine.

 

 

Secondo mistero gaudioso

La carità verso Elisabetta, spinge Maria a servirla durante la gestazione. Elisabetta è anziana e sola.

Anche oggi vi sono mamme in gestazione che rimangono sole nelle difficoltà; vi sono anziani che rimangono soli nelle case.

Offriamo questa decina del rosario affinché nasca in noi la volontà del servizio a queste due categorie di persone che hanno bisogno, se non altro, di una parola che renda accettabile la loro condizione di vita.

 

Terzo mistero gaudioso

Gesù nasce a Bethelemme.

Ancora oggi Gesù nasce nelle capanne e nei tuguri delle città occidentali, ma soprattutto nasce nei paesi de terzo mondo … per questi Gesù che nascono non si trova cibo, non si trovano medicine, non vi sono vestiti.

Offriamo questa decina del rosario affinché dentro di noi nasca la volontà del dono per le missioni che aiutano questi Gesù poveri e affamati, nasca dentro di noi la volontà di non sperperare il cibo e di non abusare della natura creata per aumentare la disponibilità di risorse economiche che gli Stati possano destinare a questi Gesù.

 

Quarto mistero gaudioso.

Gesù è presentato al tempio.

Ogni uomo è creatura di Dio. Ogni uomo è tempio di Dio. Anche noi siamo tempio di Dio.

Offriamo questa decina del santo rosario affinché il nostro corpo sia salvaguardato dalle malattie; dal fumo e dalla droga.

Preghiamo perché la gioventù custodisca la purezza del proprio corpo tempio dello Spirito Santo.

Preghiamo perché i fidanzati rispettino la castità prematrimoniale in vista dell’offerta del proprio corpo nell’unità matrimoniale.

 

Quinto mistero gaudioso.

Gesù ritrovato nel tempio in mezzo ai dottori.

Quando Gesù viene ritrovato dai suoi genitori, fa risaltare ai loro occhi che Lui è venuto per compiere la volontà del Padre e non la volontà dei genitori.

Offriamo questa decina del rosario per tutti quei genitori che non rispettano la libera vocazione dei loro figli, che impediscono la scelta religiosa o matrimoniale dei figli; offriamo questo decina per quei figli che non hanno la forza di  dire sì al Signore nel seguire la vocazione religiosa o sacerdotale.

 

 

Primo mistero della luce.

Gesù battezzato nel fiume giordano e si sente la voce del Padre che dice: Questi è il mio figlio ascoltatelo.

Offriamo questa decina del rosario perché tutti i battezzati e noi possiamo ascoltare la voce del Padre che ci indica in Gesù il mezzo della nostra santificazione.

Offriamo questa decina affinché possiamo vivere il nostro battesimo nella testimonianza di fede durante la vita quotidiana ed essere capaci di testimoniare Gesù come il Padre lo testimoniò innanzi a Giovanni e i suoi discepoli: chi vede noi dovrebbe poter dire: questa persona si comporta come Gesù.  

 

Secondo mistero della luce.

Gesù alle nozze di Cana.

A Cana si celebra un matrimonio, Gesù è presente per donare la sua grazia, cioè donare se stesso agli sposi. Anche nella celebrazione dei matrimoni attuali Gesù dona la grazia, grazia che deve continuare per tutti i giorni della vita matrimoniale.

Offriamo questa decina del rosario per tutti gli sposi affinché non si abbia perdere la grazia matrimoniale con il desiderio di altre unioni o con la piaga del divorzio. Viviamo anche nella nostra famiglia l’unità dei cuori affinché il demonio non insidi la serenità e la pace familiare.

 

Terzo mistero della luce.

Gesù predica il Vangelo nella Palestina.

Offriamo questa decina del rosario perché noi cristiani possiamo comprendere il comando di Gesù: “Andate in tutto il mondo e predicate il mio Vangelo”. Preghiamo perché nascano missionarie nella nostra famiglia, nella nostra chiesa e che i missionari abbiano ad avere la forza di predicare il Vangelo anche in mezzo alle difficoltà e il martirio.

 

Quarto mistero della luce.

Gesù si trasfigura agli occhi degli Apostoli Pietro, Giacomo e Giovanni.

Offriamo questa decina perché i nostri occhi abbiano a vedere Gesù trasfigurato nei poveri, negli ammalati, in coloro che soffrono. Offriamo questa decina perché ciascuno di noi non senta le cattiverie di coloro che ci stanno a fianco, ma possa trasfigurare, queste cattiverie in atti di carità da compiere nei confronti di chi sbaglia e ci disprezza.

 

Quinto mistero della luce.

Gesù istituisce l’Eucaristia e il Sacerdozio.

Offriamo questa decina del rosario affinché cresca in noi l’amore a Gesù Eucaristico e nasca in noi il desiderio di adorarlo nel tabernacolo.

Offriamo anche per tutti i peccati di sacrilegio che si compiono andando a fare la Santa Comunione in peccato mortale; chiediamo a Gesù di santificare i sacerdoti.

 

Primo mistero doloroso.

Gesù condannato a morte. Il Signore per aver detto la verità e cioè per aver detto che Lui era Figlio di Dio e Dio stesso viene condannato a morte.

Offriamo questa decina di rosario per tutti i giudici della terra affinché non abbiano a giudicare ingiustamente. Preghiamo anche perché i condannati, in carcere, abbiano a sentire la vicinanza del Signore che sa e vuole perdonare i loro delitti.

 

Secondo mistero doloroso.

Gesù flagellato.

Anche oggi Gesù è flagellato dalla moda indecente e da coloro che la indossano, viene flagellato dalla pornografia e da coloro che la usano.

Offriamo questa decina del rosario affinché i pubblicitari, gli stilisti, i cineasti e tutti coloro che si dedicano allo spettacolo non abbiano ad infliggere ferite al corpo di Gesù vivente negli uomini e soprattutto vivente nei bambini.

Chiediamo anche per noi la custodia degli occhi e la capacità di andare contro la moda indecente.

 

Terzo mistero doloroso.

Gesù coronato di spine. Gesù è Re, re dell’universo, ma i giudei non credono alla sua regalità e per questo lo burlano.

Offriamo questa decina del rosario affinché noi possiamo comprendere che il creato appartiene a Dio e quindi non possiamo distruggerlo con le nostre mani; chiediamo in questa decina la grazia di saper risparmiare l’acqua, la luce, la benzina, i boschi … chiediamo di essere capaci di seguire le leggi dell’igiene cittadina senza sporcare le strade, gli edifici. Mettiamo anche ogni cura affinché anche la nostra anima rimanga unita al Re con l’ecologia spirituale che rinnega e rifugge il peccato.

 

Quarto mistero doloroso.

Gesù inchiodato alla croce. Chi vuole seguire Gesù deve essere inchiodato ad una croce.

Offriamo questa decina del rosario al Signore affinché possiamo accettare le malattie e le sofferenze fisiche e spirituali che ogni giorno si presentano in noi e nelle nostre famiglie.

Chiediamo anche al Signore  di donare, ai governanti, la capacità di cercare costruire la pace affinché nel mondo diminuiscano le sofferenze provocate dalla guerra.

 

Quinto mistero doloroso.

Gesù muore in croce. Dalla croce Gesù dice al peccatore “oggi sarai con me in Paradiso”. Gesù sa perdonare, non vede il peccato del ladrone.

Offriamo questa decina del rosario affinché anche noi siamo capaci di perdonare a coloro che ci offendono, sappiamo perdonare i torti subiti dai parenti o dagli amici, sappiamo perdonare coloro che non riconoscono i nostri meriti.

Chiediamo al Signore che anche i popoli e le nazioni abbiano a perdonare gli altri popoli e le altre nazioni affinché cessino il terrorismo e le guerre in Palestina, in Africa e in tutte le parti del mondo dove tribù o popoli si combattono per le ideologie o per le religioni.

 

Primo mistero glorioso.

Gesù ritorna alla vita dopo la morte e sepoltura.

Offriamo questa decina del rosario perché ciascuno di noi vede nella propria morte e nella morte dei propri cari l’inizio della beatitudine: anche noi risorgeremo, anche per noi si aprirà la tomba e ciò che è stato sepolto tornerà a vivere.

Offriamo la nostra preghiera anche perché ai malati si dia la giusta cura, senza accanimento terapeutico ricordando che il corpo dell’uomo non è fatto per la morte, ma per la vita, la vita della risurrezione.

 

Secondo mistero glorioso.

Gesù ascende al cielo. Gesù ha detto: “vado a prepararvi un posto”. Preghiamo questa decina del rosario affinché questo posto che Gesù a preparato non rimanga vuoto per nostra colpa, e il posto potrà rimanere vuoto se noi continueremo a vivere o morire nel peccato mortale. Chiediamo al Signore di donarci sempre la grazia della confessione che ci fa prendere il posto nel cielo.

 

Terzo mistero glorioso.

Gesù manda lo Spirito Santo. Offriamo questa decina del rosario affinché la nostra Cresima sia vissuta nella testimonianza della vita quotidiana. Testimoniare significa vivere nel mondo presente così come Gesù ci comanda nei dieci comandamenti, per questo abbiamo ricevuto lo Spirito Santo.

Frodare, dire il falso, fornicare, mormorare, calunniare non è vivere secondo lo Spirito che ci è stato dato preghiamo perché tutti questi peccati non abbiano più a regnare nella nostra anima, ma che i frutti dello Spirito: pace, concordia, fratellanza, gioia, unità fraterna abbiano ad essere il programma della nostra vita.

 

Quarto mistero glorioso.

Maria Assunta in Cielo. La Vergine è assunta in cielo perché è stata la persona più obbediente alla voce del Signore. Preghiamo queste dieci ave Maria perché anche noi possiamo obbedire alla voce del Signore che si manifesta nella voce del Papa e dei vescovi uniti a Lui. Offriamo questa decina del rosario perché Maria sia modello nella cura del nostro corpo che è destinato ad andare in cielo come il suo. Chiediamo che i governanti abbiano a trovare i mezzi per debellare le malattie in Africa e in tutti quei territori dove i bambini muoiono per mancanza di medicine.

 

Quinto mistero glorioso.

Maria coronata regina del cielo. Offriamo questa decina del rosario pensando che anche in terra Maria deve essere coronata e Maria sarà coronata se in tutti i nostri atteggiamenti onoreremo le donne, le onoreremo con la parola e con l’azione. Offriamo questa decina del rosario perché nei paesi musulmani la donna venga venerata e le bambine non siano più poste alla pratica dell’infibulazione.

Preghiamo perché l’incoronazione dei Maria non ci faccia perdere la corona regale che abbiamo ricevuto con il battesimo per cui siamo Signori!